International Peace Festival a Capaci

Nella cornice del paese di Capaci (Palermo) si è svolto il 19 Maggio 2018 il “Festival Internazionale per la Pace”, una intera giornata dedicata a piantare il seme di una cultura dedicata a costruire pace ed armonia.

LEGGI TUTTO

II Diritto alla pace - Italia ponte di pace per un'Europa più forte e stabile

L'UPF e la WFWP hanno organizzato alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, al Senato, su proposta del senatore Rampi, un convegno

LEGGI TUTTO

Trofeo della Pace – 30 Giugno 2019

Cinquanta giovani, divisi in quattro squadre, si sono affrontati a colpi di goal in un torneo di calcio interetnico, per una giornata all’insegna della competizione e dell’integrazione tra giovani residenti su uno stesso territorio ma appartenenti a nazionalità, culture e tradizioni diverse...

LEGGI TUTTO

Mediterraneo ponte di pace

Presso la sala "Santa Maria in Aquiro" del Senato italiano il 13 Novembre 2019 si è svolto il seminario sul tema: "Mediterraneo Ponte di Pace: Cooperazione e Sviluppo Sostenibile nell’area del Mare Nostrum”. Hanno partecipato: politici, leader religiosi, ambasciatori, docenti universitari e leader della società civile.

LEGGI TUTTO

Incontro IAPD

per la cultura di pace

“L’occasione che ci vede oggi riuniti è la celebrazione di due grandi e significative ricorrenze delle Nazioni Unite, la “Giornata mondiale della fratellanza umana” e la “Settimana mondiale dell’armonia tra le fedi”.

LEGGI TUTTO

Incontro inaugurale IAPD

Prima di tutto dobbiamo rispettare le tradizioni delle altre religioni e prevenire il conflitto e la discordia tra le fedi; secondo, far sì che tutte le comunità religiose cooperino nel servire il mondo..

LEGGI TUTTO

Programmi Futuri

Inagurazione dell'UPF a Lugano

Si è svolta il giorno 18 giugno a Lugano, presso il Canvetto Luganese, Via Simen 14b Lugano, la serata di inaugurazione della Universal Peace Federation – UPF.Ticino.

Giuseppe Termine (presidente UPF Ticino) ha spiegato i motivi fondanti dell’iniziativa ticinese, ha auspicato una reale collaborazione sul territorio delle realtà di volontariato per promuovere “La cultura della Pace” nel nostro paese.

La serata è stata anche l’occasione per valorizzare il lavoro svolto da:

* Maurizio Tamagni (presidente della Fondazione Tamagni) che ha illustrato ai presenti l’importanza della prevenzione alla violenza giovanile, le sue parole sensibilmente commosse, possono essere riassunte nello slogan “Con la testa e non con le mani”, un appello a risolvere i conflitti con le qualità alte della persona perché episodi così tragici non si ripetano. Il relatore ha presentato alcuni progetti, tra cui: la collaborazione con l'Alta scuola pedagogica di Locarno per un progetto di educazione emotiva nelle scuole dell'infanzia ed elementari. Sponsorizzazione di una pièce teatrale dei ragazzi della Scuola Media di Locarno che tratta il tema della violenza, e sarà presentata in varie sedi di scuola media del cantone. Per il prossimo anno scolastico è prevista la pubblicazione di un fumetto didattico da distribuire nelle scuole medie, che tratta della problematica della violenza.

* Federico Mari (presidente dell’associazione S.O.S. infanzia) ha illustrato l’attività di volontariato decennale e messo in guardia sui pericoli che corrono nella rete, come questo utile strumento è purtroppo usato per una grande maggioranza in forma illegale con esiti disastrosi soprattutto per i giovani, un invito a vigilare è stato rivolto soprattutto alle famiglie per proteggere i propri figli e quelli altrui. A tutti il messaggio di acquisire una più piena maturità per accogliere e trasformare il “male” della nostra società. Chi fosse interessato ad avere maggiori informazioni o si vuole impegnare come operatore al telefono può contattare l’Associazione telefono S.O.S. infanzia.

Mauro Sarasso (segretario generale UPF Italia) ha illustrato gli scopi della Federazione e soprattutto lo spirito che la muove. Il tema “Una nuova visione di pace per il XXI secolo” ha mostrato chiaramente che oggi è il tempo di entrare in una nuova era di Pace. Il nostro lavoro consiste nell’andare oltre le differenze per abbattere tutte le barriere che dividono e realizzare “un’unica famiglia sotto Dio”. Questo non è il sogno di un solo uomo, di una sola donna, di una famiglia o di una religione: è il sogno di tutta l'umanità e, più di ogni altra cosa, è il sogno di Dio. La famiglia precisa il relatore è dunque Scuola dell'amore, in cui impariamo ad amare l’intera umanità nella sua ricchezza e diversità. Una vera esperienza interreligiosa spiega è manifestazione, sostegno, celebrazione di quei principi, valori e aspirazioni fondamentali che legano tutte le persone insieme come un'unica famiglia.

Erano presenti anche la rappresentazione dell'associazione "Peace and Love" di Bergamo ed alcuni esponenti di varie fedi

Il presidente dell'UPF Ticino ha esposto alcune proposte di cui l’UPF Ticino vuole farsi promotrice nei mesi a venire:

* Sostegno a Progetti di utilità pubblica, di altre Associazioni presenti nella regione Insubrica.
* Diffusione della “Cultura di Pace” sul territorio, attraverso conferenze e media
* Promozione di un “Consiglio Giovanile Interreligioso e Interculturale”.
* Promozione dei  valori familiari, presso le istanze politiche.
* Promozione della “Settimana del Volontariato”, dove le associazioni ticinesi, possono presentare i loro progetti, e stimolare  i giovani, a sostenere qualche progetto di volontariato, corrispondente alle proprie aspirazioni e interessi.

Per l’occasione il Dott. Heiner Handschin presidente dell’UPF Svizzera è venuto da Ginevra, per  conferire personalmente il titolo di “Ambasciatore di Pace” per l’impegno svolto ai signori:

* Maurizio Tamagni (presidente Fondazione Tamagni)
* Federico Mari (presidente associazione S.O.S Infanzia)
* Silvano Colosio (volontario da circa 22 anni nella sezione Samaritani di Locarno di cui gli ultimi 15 anni come presidente).

La serata si è conclusa con le foto di rito dei neo “Ambasciatori di Pace” con il Dott. Heiner Handschin presidente dell’UPF. Svizzera e Giuseppe Termine presidente dell’UPF. Ticino, a tutti è stato offerto un rinfresco.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.