UPF Italia partecipa a SUBLIMAR, primo “Festival Internazionale di Letteratura Religiosa”

Venerdì, Luglio 4, 2014

Milano,  c/o “Società Umanitaria” 20-23 Giugno 2014
 
In compartecipazione con l’Associazione Amicizia Italia Birmania, UPF Italia ha partecipato alla prima edizione di SUBLIMAR. Si è trattato del primo"FESTIVAL INTERNAZIONALE DI LETTERATURA RELIGIOSA" organizzato da www.sublimar.it nei giorni 20-23 Giugno  a Milano presso la Società Umanitaria.
 
"La conoscenza reciproca tra le religioni e soprattutto l'enfasi sui valori e gli elementi che accomunano le fedi, piuttosto che sui tratti che le distinguono, sono fondamentali per creare un clima di tolleranza generalizzata e dare vita ad una convivenza che sia arricchente per la crescita spirituale di ognuno di noi": con queste parole Brian Norsa, organizzatore e responsabile interconfessionale di SUBLIMAR, sintetizza lo spirito di questo primo Festival Internazionale di Letteratura Religiosa.
 

Simple Picture Slideshow:
Could not find folder /home/italia/domains/italia.upf.org/public_html/images/milano/2014/sublimar
 
Questo evento ha gettato un ponte fra l'uomo e ciò che necessariamente lo supera. Un ponte di pace che diventa uno dei pochi mezzi oggi presenti in grado di tentare di comunicare l'incomunicabile. Ovvero se un'altra Fede sotto certi aspetti è irrimediabilmente tale, cioè altra, è comunque simile nella comune ricerca di elevazione e sublimazione dell'anima. Questo è stato il nesso, la ragione, gli ingredienti e gli scopi di Sublimar. Dal 20 al 23 giugno, nei suggestivi chiostri della Società Umanitaria hanno trovato posto gli stand dei principali editori internazionali del settore che appartengono alle diverse correnti spirituali oggi presenti: Cristianesimo nelle sue varie forme (cattolico, ortodosso ed evangelico), Ebraismo, Islam, Induismo, Buddismo, Taoismo e gruppi minori “purché davvero spiritualmente orientati”, questa la richiesta degli organizzatori.
 
Ogni operatore ha presentato la propria proposta editoriale tramite apposite conferenze, che si sono alternate  a dibattiti interconfessionali su determinate tematiche. Il Tema generale di questa prima edizione era imperniato sulla “convivenza”.
 
La UPF Italia è stata  presente per le quattro giornate insieme alla Ass. Amicizia Italia Birmania organizzando alcuni interventi ed uno spazio espositivo per presentare alcuni testi insieme a "Voci di Pace". I principali interventi sono stati i seguenti: 
 
Sabato 21 giugno ore 10 – “Global Women's Peace Network ed Iniziative di Pace in Medio Oriente (MEPI -Middle East Peace Initiative)”a cura di Maria Gabriella Mieli, Vice Presidente nazionale della Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo cui ha fatto seguito l’ intervento di Carlotta Morgana, giornalista del quotidiano "il Giorno".
 
Domenica 22 giugno ore 14.30 – presentazione, a cura dell'autore, del nuovo libro del giornalista Piergiorgio Pescali, ambasciatore di Pace UPF;  "Il custode di terra santa - un colloquio con padre Pierbattista Pizzaballa".
 
Domenica 22 giugno ore 16 – intervento di Carlo Zonato presidente UPF Italia su “Fede nella Pace – Pace nelle Fedi: visione ed attività interreligiose di UPF” seguito dalla Sen. Albertina Soliani con  le sue esperienze tra politica e spiritualità e con la presentazione del libro "Tutto si muove, tutto si tiene".
 

Stampa