International Peace Festival a Capaci

Nella cornice del paese di Capaci (Palermo) si è svolto il 19 Maggio 2018 il “Festival Internazionale per la Pace”, una intera giornata dedicata a piantare il seme di una cultura dedicata a costruire pace ed armonia.

LEGGI TUTTO

II Diritto alla pace - Italia ponte di pace per un'Europa più forte e stabile

L'UPF e la WFWP hanno organizzato alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, al Senato, su proposta del senatore Rampi, un convegno

LEGGI TUTTO

Trofeo della Pace – 30 Giugno 2019

Cinquanta giovani, divisi in quattro squadre, si sono affrontati a colpi di goal in un torneo di calcio interetnico, per una giornata all’insegna della competizione e dell’integrazione tra giovani residenti su uno stesso territorio ma appartenenti a nazionalità, culture e tradizioni diverse...

LEGGI TUTTO

Mediterraneo ponte di pace

Presso la sala "Santa Maria in Aquiro" del Senato italiano il 13 Novembre 2019 si è svolto il seminario sul tema: "Mediterraneo Ponte di Pace: Cooperazione e Sviluppo Sostenibile nell’area del Mare Nostrum”. Hanno partecipato: politici, leader religiosi, ambasciatori, docenti universitari e leader della società civile.

LEGGI TUTTO

Incontro IAPD

per la cultura di pace

“L’occasione che ci vede oggi riuniti è la celebrazione di due grandi e significative ricorrenze delle Nazioni Unite, la “Giornata mondiale della fratellanza umana” e la “Settimana mondiale dell’armonia tra le fedi”.

LEGGI TUTTO

Incontro inaugurale IAPD

Prima di tutto dobbiamo rispettare le tradizioni delle altre religioni e prevenire il conflitto e la discordia tra le fedi; secondo, far sì che tutte le comunità religiose cooperino nel servire il mondo..

LEGGI TUTTO

Programmi Futuri

Progetto Malta 2013

Malta 21 ottobre 2013

Quando l’autunno si stava avvicinando tingendo di caldi e vivaci colori le verdi foglie danzanti nella dolce atmosfera poggiandosi gentilmente sulle strade bagnate italiane, a Malta padroneggiava ancora l’aria calda e umida dell’estate con i raggi del sole che accoglievano e riscaldavano tutti coloro che provenivano da paesi che da tempo avevano congedato l’amata stagione.

 

A Qawra, un piccolo paesino di Malta costeggiato sul mar Mediterraneo, il 21 Ottobre 2013 iniziò il progetto “Creating Change” ideato e realizzato dalla Youth UPF Europe.

Il progetto era un seminario dedicato alla formazione dei giovani partecipanti sui pilastri della società toccando argomenti come il leader, l’eroe, team work e rivoluzione accompagnati poi da attività pratiche o discusioni e riflessioni di gruppo.


Simple Picture Slideshow:
Could not find folder /home/italia/domains/italia.upf.org/public_html/images/giovani/2013

I ragazzi, così, hanno potuto aver la possibilità di conoscersi a vicenda e di condividere le proprie esperienze di vita, le proprie considerazioni sulla società odierna e visioni ideali per avvicinarsi ad un futuro migliore.  

Le “lezioni” sono state offerte dagli stessi ragazzi che erano stati incaricati ad esprimere la loro opinione su specifici argomenti con attente ricerche approfondite. Vi era anche un insegnante inglese che ha insegnato principi di base sull’aspetto delle relazioni tra gli individui e nella società.

 All’ultima sessione del programma si è presentata l’occasione di realizzare mini-progetti proposti sul momento con un giorno di tempo in diversi ambiti come arte e musica, interviste su problematiche sociali a Malta (immigrazione, razzismo, segragazione), approfondimento su tradizioni religiose, sondaggio sull’ambito politico-economico, ecc.

Essi hanno potuto dare buoni frutti e creare soprattutto unità e collaborazione tra i membri dei gruppi instaurando un senso di armonia e fiducia.

Posso dire di aver avuto una meravigliosa esperienza, avendo la fortuna di stare in contatto con giovani di diverse nazionalità, cultura, religione, carattere e background.

L’atmosfera si era subito armonizzata dopo il primo giorno ed ho potuto imparare la sensibilità di ogni persona, sempre pronta a sostenere il prossimo senza troppi ripensamenti o e senza guardare l’identità superficiale delle persona.

“Diversità che si unisco per un unico scopo”: Unificazionismo, ho subito pensato.

Questo è l’ideale che ho potuto vedere con i miei occhi. Ed era davvero commovente vedere ragazzi con diversi modi di pensare, diverse opinioni riuscire ad incontrarsi nello stesso punto, per lo stesso scopo per cui erano lì, per avere una cambiamento nel mondo, per avere pace, armonia, felicità comune.

E se ci fosse stata qualche discrepanza o tensione cercavano subito di chiarire l’equivoco.

C’era rispetto per il prossimo, quindi sentivo grande libertà di espressione e condivisione, proprio perché avevano una mente molto aperta e sapevano ascoltare, apprezzare l’opinone altrui e a loro volta esprimerla.

Ringrazio dal profondo del mio cuore coloro che hanno investito molto in questo seminario e spero che possa ripetersi negli anni a seguire dando l’occasione ad altri giovani desiderosi di conoscere, di aprire la loro mente ed il loro cuore per fare, in un futuro prossimo, un cambiamento significativo nella realtà in cui viviamo.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.